Ancora fiori rubati al cimitero la protesta a San Mauro dopo l’ultimo episodio.

Ancora fiori rubati

Ladri di fiori al cimitero di San Mauro, dopo l’ennesimo episodio, avvenuto qualche giorno fa, i cittadini tornano a protestare. Non  tanto per il valore dei fiori, ma per quello che simboleggiano.  “E’ una vergogna – ha scritto qualcuno su Facebook, ormai non c’è più alcun rispetto neanche per i morti”.

“Servono più controlli”

Per cercare di fermare i ladri di fiori al cimitero, sono stanti chiesti più controlli. E qualcuno ha proposto anche l’installazione di telecamere, con l’intento di monitorare con maggiore attenzione tutta la zona circostante il campo santo di via Superga. Richiesta che, in passato, era stata portata avanti anche dalla consigliera comunale di minoranza Paola Antonetto.

Un fenomeno che si ripete

Purtroppo non è la prima volta che vengono denunciati furti di fiori o di vasi con piantine all’interno del campo santo. Si tratta di un fenomeno che però non riguarda soltanto San Mauro. In passato, infatti, episodi del genere sono stati segnalati anche in altri Comuni della collina.

Leggi anche:  Inseguimento polizia finisce in carambola e con due arresti