GeneaBiomed sempre più vicina alla serie C.

GeneaBiomed

La GeneaBiomed Chivasso questa sera, venerdì 1 giugno alle 21,15 ha la possibilità di raggiungere la promozione in serie C, quando scenderà in campo a San Maurizio alle ore 21.15.

La partita

La squadra ha conquistato anche gara 2 di finale contro San Maurizio per 78-69 e si porta sul 2-0 nella serie. Il folto pubblico che ha gremito il PalaBlatta ha assistito ad una gara ad alto tasso tecnico, fisico ed emotivo, in cui entrambe le squadre hanno aggredito il match fin dalle fasi iniziali della partita. E’ quindi la GeneaBiomed Chivasso ad imprimere la prima accelerata alla gara con un parziale di 5-0 che la tripla di Cester e l’intensità di Ratto trasformano in 10-5. A questo punto Chivasso si distrae in difesa, subisce i tagli e la fisicità avversaria e concede il break a San Maurizio, firmato da un eterno Maioni che segna 11 punti di fila e con Giadini chiude il primo quarto sul 16-23.

Il coach

In panchina coach Iannetti alza il volume della radio e appena rientrati in campo i biancoverdi blindano la difesa, contestano i tiri, recuperano palloni e con 5 in fila di Cocco e le triple di Morello agganciano e sorpassano sul 31-28. San Maurizio tenta il time out, ma va in rottura offensiva prolungata, mentre l’attacco biancoverde macina punti con Morello, Ratto e Delli Guanti e così il tabellone di metà gara si ferma sul 40-31.

Leggi anche:  Vincita record al superEnalotto | La fortuna regala 500 mila euro

Terzo periodo

Nel terzo periodo gli ospiti passano ad una difesa a zona 3/2 che inizialmente mette in difficoltà Vai e compagni, favorendo il rientro di San Maurizio sul 46-41, ma è ancora la difesa biancoverde a bloccare le iniziative avversarie ed ad armare le mani di Migliori, Cocco, Cester e Morello che riallungano sul 62-50 a 10′ dal termine. Nell’ultimo quarto sono ancora Henriquez, Giadini e Maioni a tentare l’assalto alla roccaforte chivassese, ma la GeneaBiomed non si scompone, controlla il ritmo, non si sottrae alla battaglia difensiva e con sicurezza gestisce il vantaggio fino al 78-69 finale.