Bimba intossicata con hashish genitori non possono avvicinarsi

Bimba intossicata con hashish

Una bimba intossicata con hashish e le conseguenze per i genitori non si fanno quindi attendere. La procura di Busto Arsizio ha infatti emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento nei confronti dei genitori della bambina  che era stata ricoverata in stato di coma per intossicazione da hashish. La vicenda risale al mese di settembre. La bambina si era sentita male mentre era con la mamma in un parco di Legnano.

La vicenda

In seguito alla vicenda,  nei mesi precedenti  al terribile episodio la bambina sarebbe stata esposta continuativamente a sostanze come thc, oppiacei, anfetamina, mdma e ketamina. Inoltre la bambina avrebbe ingerito hashish nelle due giorni precedenti allo stato di coma. Tra le ipotesi inoltre emerge che la bambina che abbia assunto  nelle 48 ore antecedenti il coma. Non si esclude infine che  l’assunzione della sostanza tossica possa essere avvenuta attraverso l’assunzione del latte materno.

Leggi anche:  Caos ospedale arriva Saitta

Il provvedimento

Il provvedimento di divieto di avvicinamento è stato notificato anche ai servizi sociali, affinchè sia il Tribunale per i Minorenni di Torino ad esprimersi sulla collocazione della minore. La bimba oggi vive a casa dei nonni paterni. Il papà della bambina risulta residente a Gassino.