E’ stato arrestato perchè fabbricava armi, munizioni e silenziatori.

Fabbricava armi

E’ stato arrestato perchè fabbricava armi. L’operazione è avvenuta nei giorni scorsi ed è stata eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Susa. A finire in manette è B.I, un 58enne di Bussoleno. Inoltre, aveva precedenti di polizia per furto aggravato e bracconaggio. Il reato contestato è quindi fabbricazione di armi clandestine, alterazioni e detenzioni di armi comuni da sparo. Inoltre  per lui c’è l’accusa fabbricazione e detenzione illegale di munizioni ed esplosivi.

La perquisizione

I militari dell’Arma infatti, dopo una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto nella disponibilità dell’uomo un vero e proprio arsenale da guerra. Aveva un fucile calibro 22 artigianalmente, due pistole alterate nella canna di cui ancora sono in corso accertamenti. Aveva anche ben otto silenziatori (anche questi costruiti artigianalmente). Trovati diversi grammi di polvere da sparo, 300 munizioni calibro 22 e altre cinquemila munizioni tra bossoli ed ogive di vario calibro ancora da assemblare.

In cantina

Nella sua cantina sono stati trovati anche diversi appunti e schemi su come fabbricare le armi ed i silenziatori, oltre ad alcune pressatrici artigianali che permettono la “costruzione” delle munizioni, attraverso la pressatura della polvere da sparo e l’assemblaggio delle diverse parti del proiettile. L’uomo è condotto nel carcere Lorusso e Cotugno di Torino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.