Morte sul lavoro: operaio travolto in autostrada. E’ successo venerdì 6 aprile tra Asti e Felizzano sulla A 21.

Morte sul lavoro: operaio travolto in autostrada

La sicurezza sul lavoro continua a latitare… dopo l’incidente alla Sacal di Carisio (per fortuna non mortale) si segnala adesso invece l’ennesimo incidente mortale sul lavoro, che si è consumato venerdì 6 aprile.

La vittima

Islami Ylber, lavoratore della ditta Itinera di Tortona (in provincia di Alessandria) di 47 anni, sposato e padre di due figli, è stato travolto da un’auto mentre segnalava con la bandierina la presenza del cantiere autostradale sulla A/21 nel tratto tra Asti e Felizzano in direzione di Torino.

“Basta vittime”

A segnalare l’episodio FENEAL – UIL, FILCA – CISL e FILLEA – CGIL del Piemonte.

“Non è la prima volta che un incidente simile accade – si legge nel comunicato – e il 2018 rischia di diventare l’ennesimo anno nero per morti sul lavoro. Il settore edile, e in maniera particolare il comparto autostradale, sta pagando troppo in termini di vite umane. Occorre fermare queste tragedie attraverso normative specifiche e stringenti sul tema della sicurezza perché non è accettabile MORIRE DI LAVORO”! Per queste ragioni  le sigle sindacali hanno proclamato a livello regionale 4 ore di sciopero per il giorno 11 Aprile.

Leggi anche:  Incidente Sp11 due feriti

“FILLEA –CGIL, FILCA – CISL e FENEAL – UIL della provincia di Vercelli sono vicine alla famiglia di ISLAMI YLBER, colpita da questa ennesima tragedia”.