Sequestrati steroidi e sostanze dopanti da parte della Guardia di Finanza

Sequestrati steroidi, la vicenda

Sono stati sequestrati steroidi dai baschi verdi di Torino. La notizia di quest’operazione è dei giorni scorsi. Ma adesso le indagini si stanno ampliando. Si tratta infatti di compresse vendute come integratori alimentari che contenevano principi pericolosi. Il sequestro è pari a 700 mila articoli.

Sequestrati steroidi, le indagini

 Le indagini sono coordinate dalla Procura di Torino. Ma non è tutto qui. Infatti le indagini coinvolgono anche Cuneo. Quindi i finanzieri hanno perquisito la sede di una società per il commercio di integratori e prodotti dietetici. La conseguenza è il sequestro di compresse dopanti e di integratori alimentari proteici potenzialmente pericolosi per i consumatori.

Le nazioni coinvolte

Gli steroidi provengono da molte nazioni. Un traffico infatti molto ampio.  I paesi d’origine dei prodotti sequestrati sono infatti Romania, Nuova Zelanda, Polonia, Canada, Germania e Spagna. Gli esami sui prodotti sequestrati hanno confermato i sospetti. Quindi  le aziende, coinvolte distribuivano prettamente in ambito sportivo.  Infine, nell’indagine sono risultati coinvolti due imprenditori. Sono stati denunciati. Le accuse sono: frode in commercio, ricettazione e commercio di sostanze dopanti. Rischiano sino  a 5 anni di carcere.

 

Leggi anche:  Cristicchi emoziona il suo pubblico