Blocco auto parte da novembre anche a Chivasso.

Blocco auto

Arriva anche a Chivasso il blocco dell’auto. Un provvedimento che da settimane è già in vigore nella vicina Torino e Vercelli. La decisione è arrivata oggi, lunedì 6 novembre grazie ad un protocollo d’intesa metropolitano. L’obiettivo è lo stop ai mezzi su tutta la Pianura Padana.

Le regole

In caso di condizione arancio, sarà vietata la circolazione dalle 8,30 alle 18,30 ai veicoli diesel Euro 4, ai veicoli commerciali diesel Euro 3 (solo fino alle 12,30). Il territorio interessato è da via Torino, via Orti, via Gerbido, via Martiri d’Istria e Dalmazia, via Vigili del Fuoco. E poi ancora via Mezzano, corso Galileo Ferraris, via Mazzè, via Cappuccini, via Ivrea, via Blatta, via Foglizzo, via Caluso (nel tratto tra via Ivrea e via Ceresa). Nel blocco saranno escluse le aree di sosta di piazzale Ceresa, piazza D’Armi e Foro Boario. In caso di semaforo “rosso” il blocco sarà esteso dalle 8,30 alle 18,30 a tutti i veicoli diesel Euro 4 e ai mezzi commerciali Euro 3, oltre a limitazioni anche per i mezzi commerciali diesel Euro 4.

Leggi anche:  Blackout elettrico centro completamente al buio

Il commento dell’assessore

“E’ un provvedimento che finalmente non lascia più spazio per decisioni prese in modo isolate dalle singole amministrazioni” ha spiegato l’assessore all’ambiente Pasquale Centin.  “Ma punta – continua – a dare un coordinamento alle politiche a tutela della salute dei cittadini . Noi saremo pronti a iniziare queste azioni dal mese di novembre e stiamo curando i dettagli sulla comunicazione ai cittadini. Quello della lotta all’inquinamento atmosferico sta diventando un punto prioritario. Siamo in attesa che anche il legislatore intervenga con incentivi perché si possa rinnovare il parco auto nazionale puntando su motori meno impattanti sulla qualità dell’aria e poi si pensi-no provvedimenti anche sul fronte dei riscaldamenti domestici”.