Disco orario è polemica sulla sosta in centro a Leini.

Disco orario per la sosta in centro

Fa discutere e molto, a Leini, l’introduzione in tutto il centro cittadino il disco orario da un’ora e, addirittura, mezz’ora. Secondo molti è il preludio dell’adozione delle strisce blu con aree a pagamento. Decisione presa nelle settimane scorse e che ha fatto immediatamente infuriare i residenti. E ha fatto storcere il naso a diversi commercianti.

La polemica dei commercianti

I commercianti il giovedì e il sabato non sanno dove lasciare l’auto se non a diverse centinaia di metri dalle loro attività. “Quello di una maggiore turnazione dei veicoli in quelle vie del centro   – spiega l’assessore alla Viabilità, Camagna – è una precisa richiesta che c’è giunta”. A dire dell’assessore è stata presentata a più riprese, dai commercianti della zona.

La replica dell’assessore

“Richiesta che abbiamo voluto soddisfare, specialmente in un momento così particolarmente delicato per le attività – ha detto Camagna – Questo periodo ci permetterà anche di fare le valutazioni del caso”. Per capire  dunque come modulare, a livello di vie e di orari, la sosta regolamentata dal disco. “In ogni caso è previsto che la sosta abbia due fasce orarie, mattino e pomeriggio – ha tagliato corto – Coerentemente con l’apertura degli esercizi commerciali”. In modo da consentire quindi il più possibile l’uso degli stalli al di fuori degli orari stabiliti pure dai residenti e da altri.