Influenza, cresce il picco delle persone colpite in Piemonte.

Influenza

Cresce sempre più il numero delle persone colpite dall’influenza in Piemonte. Gli ultimi dati resi noti dalla Regione evidenziano un picco delle sindromi, salito, nella prima settimana del 2018, ad una media di 18,7 casi su mille assistiti. Facendo un confronto con i dati nazionali (la media è di 13,1 casi su 1000) proprio in Piemonte sono stati registrati il maggior numero di casi.

Chi viene colpito

Il numero di casi è in diminuzione nella fascia pediatrica da 0 a 14 anni, con un’incidenza settimanale di 22 casi per 1.000 assistiti. In aumento, invece, nelle persone fra i 15 e i 64 anni (i casi sono 20 per 1.000 assistiti). Ma i  malati sono in crescita, soprattutto, nella fascia degli ultrasessantacinquenni (13 casi per 1.000 assistiti). Si stima che si siano verificati, nella prima settimana del 2018, 12.000 casi nell’età pediatrica, 56.000 casi tra i 15 e i 64 anni, 15.000 casi tra le persone con più di 65 anni di età.

Leggi anche:  Blocco auto domani in città

I vaccini

Il SeReMi,  Servizio di riferimento regionale di Epidemiologia, ha reso noti anche i dati relativi alle vaccinazioni in Piemonte. I numeri risultato essere in linea con quelli della stagione scorsa. Al 3 gennaio, infatti, i piemontesi che hanno deciso di vaccinarsi sono  616 mila.