Inquinamento aria consiglio comunale contro la Regione.

Inquinamento aria

E’ uno dei temi che, dall’inizio del mandato della legislatura, sembrano essere più cari agli assessori e a tutti i membri della giunta del sindaco Roberto Falcone. Già nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale di Venaria si è resa protagonista di tutta una serie di iniziative in questo senso. L’obiettivo è evidentemente quello di sensibilizzare non solo la cittadinanza, ma anche le istituzioni del territorio al rispetto dell’ambiente.

Cosa ne pensa il sindaco

«La Regione Piemonte con i dati che fornisce Arpa disegna un quadro completo di come viene generato l’inquinamento atmosferico che respiriamo ogni giorno».  Così commenta il sindaco di Venaria Roberto Falcone. «Le azioni che però poi ha stabilito sono completamente inefficaci. Lo abbiamo detto in tutte le sedi e lo abbiamo scritto a tutti gli enti competenti: di inquinamento si muore e non possiamo ridurci ogni inverno a fronteggiare un’emergenza ambientale, ma dobbiamo muoverci per tempo».

L’assessore all’ambiente contro il superamento dei limiti di Pm10

«Siamo sotto procedura di infrazione per il superamento del limite di pm10 e per il superamento della media annuale del valore degli ossidi di azoto». Così spiega invece l’assessore all’ambiente Marco Allasia. «Non sono solo i veicoli ad essere fonte di inquinamento, ma anche molti altri comparti come agricoltura, industria, riscaldamento che concorrono al raggiungimento e al superamento dei vincoli imposti dall’Unione Europea».

Leggi anche:  Consiglio comunale in piazza aperto ai cittadini

«L’accordo della Regione Piemonte è inefficace perché concentra le azioni solo su un ristretta parte degli agenti inquinanti. Dobbiamo lavorare su dei provvedimenti tempestivi che non siano emergenziali e non riguardino solo la mobilità, ma che siano trasversali».