Mobilità sostenibile e alternativa per lavoratori e studenti

I progetti

Piste ciclabili, centraline di ricariche elettriche, strisce blu gratis per auto elettriche. Sono alcuni degli esempi che rendono virtuoso un Comune che investe in sostenibilità. Grazie all’impegno degli uffici, infatti, l’Amministrazione cerca di ottenere finanziamenti per alcuni progetti. L’obiettivo è di favorire alternative al modo di spostarsi nei tragitti casa-lavoro. Infatti stanno per partire incentivi rivolti ai dipendenti delle aziende nell’ottica di una mobilità sostenibile e alternativa.

Il programma

Sono previste forme diverse di incentivi. Buoni per chi va al lavoro in bicicletta o per chi vuole comprarne una nuova. Previsto anche l’inserimento di parcheggi per bici nelle aziende, erogazione di buoni mobilità per chi usa il trasporto pubblico o auto elettrica o car pooling. Un interesse non solo dell’Amministrazione di Venaria. Molte aziende, infatti, sono attente al tema e promuovono in modo autonomo queste iniziative di mobilità sostenibile e alternativa.

Soddisfazione in Comune

“Con la vittoria ai bandi che presentiamo oggi, il Comune vuole promuovere azioni e incentivi per lavoratori e studenti”. Commenta così l’assessore alla mobilità Giuseppe Roccasalva. “Mi auguro che queste opportunità possano ricevere una buona partecipazione da parte dei cittadini”. “Le Amministrazioni devono saper coinvolgere anche altri territori”. L’obiettivo è infatti quello di risolvere le difficoltà incontrate con il servizio di trasporto pubblico locale. “La presenza sul nostro territorio di esempi virtuosi come Viasat, è senza dubbio motivo di orgoglio e segno che Venaria vuole una mobilità sostenibile e alternativa”.

Leggi anche:  Colletta alimentare, un fine settimana per la raccolta