Morto Mimmo Càndito inviato di guerra per La Stampa.

Morto Mimmo Càndito

E’ morto Mimmo Càndito, il giornalista che per molti anni ha raccontato la guerra in molti paesi del mondo.  Aveva 76 anni, aveva iniziato la professione di giornalista al Lavoro di Genova. Era malato da tempo. Un personaggio  conosciuto da un ampio pubblico.

I suoi ricordi tra Vercellese e Canavese

Càndito era malato da tempo, ma sino alla fine ha scritto libri. L’ultimo due anni fa in cui parlava della sua malattia. Marito di Marinella Venegoni ex-sindaco di Crescentino. Ed è proprio in questo paese che Càndito era anche molto conosciuto e stimato. Ed è proprio il sindaco di Crescentino Fabrizio Greppi che scrive su facebook un messaggio di in cui esprime la sua vicinanza a Venegoni per la perdita del suo amato marito. Sempre sui social quindi a lasciare un ricordo di questo grande report e Darwin Pastorin: “E’ morto Mimmo Càndito inviato di guerra, persona meravigliosa, giornalista colto e curioso. Sensibile dalla schiena dritta. Ciao Mimmo grazie di tutto”.

L’insegnamento

Càndito era inoltre insegnante di giornalismo all’università di Torino. Il suo ultimo libro risale al 2016 “55 vasche” e parla proprio della malattia che lo aveva colpito.

Leggi anche:  Maturita' al via Oggi cominciano gli esami | Le FOTO