Nassiriya, l’attentato avvenuto il 12 novembre del 2003 non viene ricordato a Torino. L’accusa di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

Nassiriya, la polemica

Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale solleva la questione legato al mancato momento di commemorazione legato ai morti di Nassiriya. “Nessuna commemorazione per i nostri soldati martiri dell’attentato di Nassiriya? Vorrei aver letto male nelle agende delle giunte di Comune di Torino e Regione Piemonte non risulta alcun momento di ricordo del tragico anniversario che cade proprio oggi. “Una mancanza gravissima di Appendino e Chiamparino che è  un insulto a tutti coloro che combattono ancora oggi l’estremismo islamico. La politica buonista che sfila ai Ramadan ma non ricorda i nostri soldati uccisi e’ imbarazzante” conclude Maurizio Marrone, Direzione Nazionale FdI.

La richiesta

“Chiediamo le scuse dei rappresentanti istituzionali per il loro assordante e squalificante silenzio. Abbiamo depositato noi fiori alla memoria di quegli eroi il cui valore non è nemmeno avvicinabile da chi si nasconderebbe dietro a brutte dimenticanze”. Conclude Augusta Montaruli, esecutivo nazionale Fdi.

Leggi anche:  Nuova Pragranda incontro pubblico

A Carema la commemorazione

A Carema, invece, è stata inaugurata piazza Caduti di Nassiriya. Una cerimonia, infatti, molto partecipata che ha visto radunarsi le autorità di tutto il Piemonte per questo importante giorno. La piazza sorge proprio vicino al Palazzo Municipale. La cerimonia è iniziata intorno alle 10. Uno dei momenti clou è stato il picchetto dei carabinieri della Compagnia di Ivrea. Tra i presenti anche molti civili che hanno voluto ricordare queste vittime. Carema ha scelto infatti di non dimenticare chi ha dato la vita per la Patria.