Piazza Caduti di Nassiriya. Questa mattina, domenica 12 novembre, l’intitolazione a Carema.

Piazza Caduti di Nassiriya

A Carema è stata inaugurata piazza Caduti di Nassiriya. Una cerimonia, infatti, molto partecipata che ha visto radunarsi le autorità di tutto il Piemonte per questo importante giorno. La piazza sorge proprio vicino al Palazzo Municipale. La cerimonia è iniziata intorno alle 10. Uno dei momenti clou è stato il picchetto dei carabinieri della Compagnia di Ivrea. Tra i presenti anche molti civili che hanno voluto ricordare queste vittime. Carema ha scelto infatti di non dimenticare chi ha dato la vita per la Patria.

La cerimonia

Durante la manifestazione, infatti, è stata scoperta la targa che indica il nuovo nome della piazza. Un ricordo, infatti, che arriva 14 anni dopo quella strage avvenuta proprio il 12 novembre del 2013. Tra i presenti l’assessore regionale Gianna Pentenero  mentre per il comandante provinciale dei carabinieri di Torino era presente il Colonnello Emanuele De Santis.

L’attentato di Nassiriya

Esattamente quattordici anni fa, infatti, l’attacco terroristico alla base italiana Maestrale, a Nassiriya. Un attentato nel quale persero la vita 28 persone, tra cui 19 italiani. Dodici erano carabinieri, appartenenti a vari reparti dell’Arma. Tra queste vittime anche il giovane di Fontanetto Po Andrea Filippa, Appuntato Carabiniere. Paese che ha voluto ricordare il suo valoroso morto durante la cerimonia del 4 Novembre nel 2016 dedicandogli una lapide. Anche in questo caso, infatti, la popolazione era numerosa alla manifestazione.