Pirrazzo non è più comandate della polizia municipale di Brandizzo.

Pirrazzo  non è più comandate

Massimiliano  Pirrazzo non è più comandate della polizia municipale di Brandizzo. E’ questa la decisione comunicata ieri, mercoledì 13 dicembre, durante la riunione dei capigruppo consiliari. A sua volta Massimiliano Pirrazzo ha revocato la carica di vice comandate a Claudio Gaeta.

 

La vicenda

La decisione è emersa quindi dopo la sentenza di condanna di due settimane fa. Massimiliano Pirrazzo e Claudio Gaeta secondo la Corte d’Appello di Torino avrebbero falsificano l’orario di lavoro per creare un alibi. Erano rispettivamente comandante e Vice Commissario della Polizia Municipale di Brandizzo. Sempre secondo i giudici torinesi, avrebbero «taroccato» della documentazione, un ordine di servizio e il cartellino degli orari, per creare un alibi a Gaeta.

La svolta

Nel corso del consiglio comunale che si svolgerà lunedì 18 dicembre, sarà approvata una convenzione con il Comune di None. Infatti in questo modo il comandate della municipale di None svolgerà le stesse mansioni anche Brandizzo. Nei giorni scorsi il Comune aveva richiesto di poter acquisire tutta la documentazione relativa a questa delicata vicenda. Inoltre, il gruppo consiliare Alternativa Civica, aveva presentato al sindaco Buscaglia, un’interrogazione urgente relativa alla condanna.