Ponte sul Po, il sindaco Fabrizio Greppi chiede aiuto a Roma.

Ponte sul Po

Il Ponte sul Po è sicuro? E’ questa domanda dunque che ha spinto i sindaci di Crescentino e Verrua a scrivere alla Regione Piemonte. Aipo, infatti, aveva invitato una lettera nella quale ricordava che la manutenzione della sezione dell’alveo è di competenza del proprietario. Per questo motivo, infatti, avevano scritto alla Città Metropolitana ricordando che quel ponte è loro. E in questa missiva inoltre chiedevano un sopralluogo urgente al fine di verificare l’officiosità del ponte in relazione al deflusso delle acque, cosa che, almeno visivamente, appare compromessa dai sedimenti e sovralluvionamenti presenti nell’alveo.

L’incontro

Dunque giovedì 8 febbraio si è svolto l’incontro a cui erano presenti i due sindaci, i tecnici dei Comuni e poi ancora quelli di Città Metropolitana. Lì, infatti, erano tutti pronti a discutere della necessità di intervenire.

Il sindaco Greppi

«Naturalmente non è arrivato alcun verdetto finale. – ha sentenziato il sindaco Greppi – Ora dovremmo aspettare la relazione da Torino. Quello che è stato detto è che fare un intervento solo a Crescentino non è logico. Infatti, una volta eliminati i sedimenti, tornerebbero al primo innalzamento delle acque. Insomma, andrebbe fatto un discorso più ampio che, a quanto pare, non interessa molto al momento. Comunque non mi do’ per vinto e sono pronto anche a chiedere interventi direttamente a Roma pur di mettere in sicurezza quest’area ed evitare ulteriori danni per via delle piene del Po.