Principessa Bea, un libro per raccontare il coraggio di questa bimba morta a solo 8 anni dopo aver combattuto contro una malattia rarissima.

Principessa Bea, un libro

Mamma Stefania Fiorentino, prima di esser vinta da un brutto malo lo scorso agosto, ha scritto un libro che racconta la vita della sua piccola Bea. Un testo che sarà pubblicato da Phatos Edizioni e il ricavato, sarà ovviamente, destinato a iniziative benefiche e di solidarietà.

Curva Maratona ricorda Bea bimba guerriera

Le parole di zia Sara

«Leggera come una piuma questo è il soprannome giusto per te. Perchè la pietra non la puoi spostare, mentre tu con un soffio hai smosso i cuori e le coscienze di ognuno di noi». Sono le parole lette in chiesa da Sara Fiorentino, zia di Bea e sorella di Stefania, che hanno rimbombato nella parrocchia del Santo Volto e continuano a fare da boomerang sulla pagina “Il Mondo di Bea”.

Supereroi, rose bianche e palloncini per Bea LE FOTO

Il Mondo di Bea

La onlus, Il Mondo di Bea, è stata voluta fortemente da Stefania e Alessandro Naso per sostenere la figlia e sensibilizzare la ricerca sulle patologie rare e sconosciute, e attualmente conta circa 250 mila visitatori. «Il Mondo di Bea- commenta Sara- resterà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare».

Leggi anche:  Proposta di matrimonio da film a Rivarolo

La malattia

Bea era affetta da una malattia sconosciuta che ancora non ha un nome, quindi ogni cosa che ha vissuto è davvero unica e speciale. Molti l’hanno chiamata “Bambina di pietra” ma a lei poco piaceva. Amava farsi chiamare  “Bambola dai capelli ricci”. Una storia la sua che ha commosso l’Italia intera e non solo e verrà raccontata nelle pagine di un libro che verrà presentato a maggio in occasione del Salone Internazionale del libro. Un racconto curato e affidato alla zia Sara.

E’ morta Stefania, la mamma del Mondo di Bea: i funerali martedì 8