Sicurezza sul lavoro sciopero mercoledì 13 giugno. Lo hanno proclamato Cgil Cisl Uil che chiamano tutte le lavoratrici e i lavoratori alla mobilitazione.

Sicurezza sul lavoro, sciopero

La Cgil Cisl Uil dunque hanno indetto uno sciopero per mercoledì 13 giugno. Il motivo? La sicurezza sul lavoro. Sono chiamate ad aderire tutte le lavoratrici e i lavoratori alla mobilitazione. L’astensione, infatti, interesserà tutte le categorie mentre la durata è diversa.

Presidio in piazza Castello

Previsto anche un presidio-manifestazione in piazza Castello dalle ore 16 alle 18. “Nelle ultime settimane, infatti, si sono susseguiti nel nostro territorio e nel Paese gravissimi infortuni. Molti dei quali mortali. Ormai è un’emergenza in tutti i comparti e luoghi di lavoro Infatti, la precarietà, l’aumento dell’età pensionabile, congiuntamente al peggioramento delle condizioni di lavoro, lo stress da lavoro-correlato, le nuove patologie legate all’innovazione tecnologica, hanno prodotto incertezza, l’aumento degli infortuni, delle malattie professionali e delle vittime”, si legge in una nota.

Politica più protagonsita

Cgil Cisl Uil di Torino dunque chiedono alle istituzioni e alle forze politiche di impegnarsi a incrementare la sorveglianza e il controllo sul sistema delle imprese e di reprimere i comportamenti indirizzati al conseguimento di risparmi sulla pelle dei lavoratori. “A fronte, infatti, di costanti infortuni mortali, continuano ad essere scarsi gli investimenti pubblici e privati per aumentare il grado di sicurezza di chi lavora. Tutto ciò è intollerabile”, spiegano le tre sigle.

Leggi anche:  Chiude scuola dell'infanzia 29 GIUGNO ULTIMO GIORNO

Necessari investimenti

La salute e la sicurezza non sono un lusso. Per i sindacati torinesi “sono indispensabili investimenti sui sistemi di sicurezza e sulla prevenzione. E poi ancora sulla formazione e informazione alle lavoratrici e ai lavoratori, organici e risorse per mettere in condizione i servizi ispettivi e di prevenzione di svolgere appieno la loro funzione”