Troppi morti sulla strada provinciale 590 che collega la Collina a Chivasso. Ecco che arrivano gli interventi per cercare di ridurre le vittime della strada.

Troppi morti sulla provinciale

La provinciale 590 è da sempre una strada molto pericolosa. Si tratta infatti di una strada teatro di molti incidenti. Percorrendola si notano le lapidi di coloro che in questo tratto viario hanno perso la vita. L’anno si era infatti aperto con un incidente mortale e ne sono seguiti altri. Una decina di anni fa inoltre si era cercato di fermare questi episodi o meglio di far decelerare le auto, ma purtroppo i provvedimenti presi non hanno portato gli effetti sperati. Era infatti stato posizionato un misuratore di velocità, ma quando gli automobilisti locali si sono resi conto che l’autovelox non era attivo le corse sulla ex 590 sono riprese. Anzi, cosa accadeva?
Le auto e le moto percorrevano la strada a velocità elevata ma quando poi giungevano in prossimità dell’autovelox «inchiodavano». Questo comportamento ha portato anche a tamponamenti sul tratto viario. Incidenti dunque in cui sono stati coinvolti anche tre o quattro mezzi.

Incidente mortale sulla 590 le vittime

Auto fuoristrada incidente sulla 590

Messa in sicurezza

La Città Metropolitana ha posizionato dei dispositivi visivi in prossimità della curva. Si tratta di un lampeggiante che indica la svolta, un dispositivo che può essere visto anche ad una certa distanza e che quindi permette al guidatore di rallentare percorrendo così il tratto di strada in sicurezza e a velocità moderata.  Si era giunti a registrarne due in poco più di una settimana. Il sindaco di Castagneto Giorgio Bertotto aveva dichiarato, tre mesi fa, che Città Metropolitana avrebbe effettuato un sopralluogo per cercare di risolvere l’attuale situazione. E così è stato. Infatti, il sindaco Bertotto sostiene: «E’ stato approvato e finanziato il progetto definitivo. L’opera comprende il rifacimento della rotonda Biget (si tratta della rotatoria di fronte al ponte che conduce da Chivasso) e alla collina. Inoltre nel progetto rientrano anche i lavori alle curve Baraccone. Nello specifico questo secondo intervento prevederà l’allargamento e la modifica alla curvatura del tratto id strada in prossimità di località Baraccone. Siamo quindi davanti ad una svolta epocale e finalmente si potrà parlare di una strada più sicura.