Virgo Fidelis celebrata dai carabinieri.

Virgo Fidelis

Come ogni anno dalla loro fondazione, carabinieri in congedo ed in servizio si uniscono per celebrare la festa della Virgo Fidelis. La festa della Patrona dell’Arma dei carabinieri è da sempre un momento che ripercorre la storia delle Fiamme d’argento. Una storia di fedeltà alle Istituzioni, di sacrificio e orgoglio. Quest’anno, l’Associazione Nazionale Carabinieri di Venaria guidata dal presidente, brigadiere Giuseppe Scavo, ha invitato i volontari alla cerimonia, organizzata dal capitano Giacomo Moschella. L’evento si è svolto alla Santa Messa officiata dal cappellano militare don Michele Magnani  presso la Cappella di Sant’Uberto.

Virgo Fidelis carabinieri
Virgo Fidelis carabinieri

Da sempre fedeli

Una fedeltà che i carabinieri hanno sancito  in maniera solenne con un giuramento. Dopo la funzione religiosa, conclusasi con la lettura della preghiera del carabiniere, il cappellano militare ha donato al comandante della Compagnia il quadro della Vergine Maria, ”Vergine Fedele” appunto, che non è mai venuta meno al suo dovere”, da custodire al Comando di via Dante.

Leggi anche:  Raccolta fondi per acquistare un ecografo

Ringraziamenti e soddisfazioni

Prima di congedare i convenuti il Capitano Moschella, comandante della Comapagnia, ha voluto ringraziare i volontari dell’associazione che prestano gratuitamente il loro servizio alla cittadinanza. Ma anche ai suoi militari che ogni giorno lavorano con senso di appartenenza, orgoglio e devozione. Al termine della cerimonia i carabinieri, di ieri e di oggi, in servizio ed in congedo, legati al motto “carabinieri un giorno carabinieri per sempre” e la madrina Maria Di Benedetto, hanno ringraziato i partecipanti  nella sala mensa della caserma con un ricco buffet.