Sicurezza domestica. In estate, quando aumenta il numero delle persone che restano sole in casa, diventa ancora più insidioso il rischio di incidenti domestici. Cadute, spinte, tagli e urti tra le mura amiche sono sempre in agguato. Ogni anno in Italia finiscono in pronto soccorso per incidente domestico oltre un milione e 825 mila persone, di cui 20% bambini (0-14 anni), 30% adulti (15-49 anni), 22% adulti anziani (50-69 anni), 28% ultrasettantenni (70 anni e più). E’ quanto emerso dai dati del Siniaca (Sistema informativo sugli infortuni in ambienti di civile abitazione dell’Istituto superiore di sanità).. In cima alla lista degli incidenti ci sono le cadute.

Le percentuali degli incidenti

L’evento più frequente sul totale dei casi è infatti rappresentato da: caduta/inciampo/salto/spinta da un’altezza non specificata (29,7%); caduta a livello (11,9%); urti (15,5%); incidenti con oggetti penetranti o taglienti (11,8%). Sommando tra loro tutte le dinamiche con caduta, si ottiene una percentuale prossima al 50% dei casi (47,9%). Con l’aumentare dell’età – spiega il ministero della Salute – appare incrementarsi la quota degli inciampamenti rispetto a quella degli «scivolamenti» perché l’anziano tende ad inciampare più facilmente in oggetti, strutture e fili, per problemi di postura, vertigini o semplicemente perché non vede bene.

Il Bonus Ristrutturazioni per la sicurezza domestica

Alla luce di questi numeri, ecco la decisione di ammettere al Bonus Ristrutturazioni anche gli interventi volti a tutelare l’incolumità fisica di chi abita all’interno delle mura domestiche (semplice sostituzione del tubo di adduzione del gas compresa). Non solo, il ministero ha anche diffuso una serie di consigli e di informazioni utili per migliorare la sicurezza domestica. Eccone alcuni per limitare i rischi di caduta più frequenti.

Corridoi

Non fare percorsi al buio, mantenere una buona illuminazione dei locali, magari con luci notturne; tenere i corridoi liberi da intralci; evitare fili elettrici volanti che potrebbero fare inciampare; usare eventualmente un sostegno per muovesi (bastone, stampella, eccetera).

Tappeti

Non usare tappeti con frange o buchi, che si piegano o arrotolano facilmente; rinforzare gli angoli dei tappeti applicando della stoffa sul retro o una rete di gomma antiscivolo.

Scale

Tenere le scale ben illuminate, con l’accortezza di porre gli interruttori della luce, ben visibili, sia all’inizio, che alla fine della rampa; montare un corrimano o un parapetto lungo la scala; incollare strisce antiscivolo sui gradini; mantenere le scale sgombre da qualsiasi oggetto che possa intralciare il passo; eliminare i tappetini o le guide sulle scale; in caso di necessità fare installare un montascale (montacarichi che permette di spostare la sedia da un piano all’altro).

Leggi anche:  Ordina birra e minaccia di morte il titolare

Scale portatili

Non salire su scale o sgabelli quando si è in casa da soli; evitare di salire sulla scala se si soffre di vertigini, dolori muscolari o ossei, se si è stanchi o si hanno problemi di vista, se si sono presi farmaci o alcol; non salire con ciabatte o scarpe a tacchi alti, sandali e abbigliamento inadatto (vestaglie, lacci e cinture che possono impigliarsi o finire sotto le scarpe); quando di sale non portare materiali pesanti e attrezzatura contemporaneamente: si potrebbero avere problemi di equilibrio o difficoltà nel sorreggersi ai montanti della scala; attenzione a dove si posiziona la scala: porte o finestre non perfettamente bloccate, spazi in prossimità del vuoto (balconi, pianerottoli etc.), linee elettriche; non collocare mai la scala su una superficie inclinata.

Pavimenti

Tenere i pavimenti asciutti e non scivolosi; evitare di lucidare i pavimenti con la cera; indossare scarpe adatte con suole non scivolose e possibilmente senza lacci; rimuovere gli oggetti dal pavimento e ridurre il disordine; evitare i dislivelli; rimuovere i tappeti se troppo fini, dotati di frange o buchi o se scivolano sul pavimento; rimuovere i fili elettrici sul pavimento.

Bagno

Usare tappeti antiscivolo sui pavimenti o fissare i tappeti utilizzando strisce adesive o apposite retine favorisce la sicurezza domestica; mettere tappeti antiscivolo nella vasca e nella doccia; non sedersi sul fondo della vasca se non si è sicuri di riuscire a rialzarsi; usare eventualmente sedili per vasca e doccia; usare maniglioni di supporto e anticaduta nella vasca, doccia e vicino al water; se necessario, installare copriwater più alti che permettono di alzarsi più facilmente.