Abbracciava per rubare arrestato poco dopo dalla volante.

Abbracciava per rubare

La tecnica è  quello dell’abbraccio, la stessa che un 25enne ha utilizzato, qualche giorno fa, per mettere a segno il suo colpo. Così, in via Montanaro angolo Spontini, si è avvicinato a un giovane per chiedergli una sigaretta, quindi con la scusa di ringraziarlo lo ha abbracciato sfilandogli lo smartphone dai pantaloni per poi scappare.

La fuga

Il trentenne vittima del furto si è accorto dell’accaduto solo quando il ladro si è dato a gambe, ladro che a quel punto si è visto inseguire dal malcapitato e da alcuni suoi amici. Raggiunto all’interno di un bar di corso Giulio Cesare, ha provato a fuggire dalla porta del retro del locale, che però ha trovato chiusa. I ragazzi assieme ad altri avventori del bar hanno quindi accerchiato il 25enne straniero, evitando la sua fuga prima dell’arrivo delle volanti.

L’arresto

Gli agenti della Squadra Volante hanno arrestato il 25enne per il reato di rapina impropria e denunciato lo stesso per ricettazione. Già in un’altra occasione aveva tentato di vendere alla barista dello stesso esercizio un telefono cellulare probabilmente rubato.

Leggi anche:  Ex pentito arrestato per una rapina alle Poste