Anziana truffata a Montanaro da falsi tecnici Enel, allarme in paese.

Anziana truffata

Sono giorni che sul territorio chivassese ci sono persone che girano di casa in casa spacciandosi per tecnici Enel. Tecnici che però non sono. Solo qualche giorno fa erano tra Verolengo e Torrazza. Ieri, invece, si sono spinti sino a Montanaro. Qui hanno trovata un’anziana persona a casa da sola. Una donna che, pensando che si trattasse di veri dipendenti della società che eroga servizi, gli ha aperto la porta. Ed ecco il fattaccio: la truffa è avvenuta e adesso la donna si trova con un contratto nuovo. E addio alle sue condizioni.

La denuncia

La denuncia arriva, ancora una volta dai social, dove la figlia dell’anziana ha deciso di raccontare ciò che è avvenuto. Questi falsi dipendenti Enel, infatti, le hanno sottratto la bolletta del gas. Subito dopo la chiamata dell’operatore che le conferma che la registrazione vocale è andata a buon fine. E, ancora dopo questa chiamata, arriva quella dei pseudo tecnici che le dicevano che era tutto regolare. Ora la donna dovrà rivolgersi alla stazione dei carabinieri per la denuncia.

Leggi anche:  Banco alimentare ecco punti raccolta

Massima attenzione

Le forze dell’ordine mettono ancora una volta in guardia da questi tecnici. Ricordano che nessun operatore svolge il porta a porta per migliorare le offerte economiche bensì chiamano attraverso i call center. L’invito è perciò quello di diffidare da chiunque suoni al campanello delle abitazioni chiedendo di entrare. Se non si conosce la persona che c’è al di là della porta, il consiglio è di non aprire.