Arresti al Movement Torino Music Festival

Arresti al Movement, la cronaca

Diversi arresti effettuati nella serata del primo novembre dagli uomini del Commissariato Barriera Nizza. Gli agenti hanno concentrato la propria attività sullo spaccio di sostanze stupefacenti nell’ambito del Movement Torino Music Festival, andato in scena al Lingotto.

L’operazione

Oggetto dell’operazione, lo spaccio soprattutto nella fascia d’età degli adolescenti. L’operazione della Polizia di Stato ha portato al sequestro di un centinaio di dosi e l’arresto di tre persone. Si tratta di un 22enne di Roma “pizzicato” mentre cedeva un ovulo di droga sintetica a un minore, dietro la cessione di 50 euro. Al giovane la serata aveva già fruttato circa 200 euro in contanti. Il giovane, inoltre, ha precedenti: nell’estate del 2016 era stato arrestato a Rimini, nei pressi di una nota discoteca, con ventuno dosi di cocaina già confezionate e pronte per lo spaccio. Un’ora più tardi è stato fermato un altro 22enne mentre cedeva dell’eroina e dell’anfetamina. Infine, altri due ragazzi sospetti sono stati individuati dagli investigatori. Un 19enne si occupava di “procacciare” clienti, mentre il complice, 17enne, vendeva la droga. Quest’ultimo infatti è stato trovato in possesso di sette involucri contenenti eroina.

Leggi anche:  Sanità torinese accordo per il Parco della Salute

I fermati

I due italiani e il 19enne sono stati tratti in arresto dalla Polizia del commissariato Barriera Nizza. Il 17enne invece è stato denunciato per violazione della Legge sugli stupefacenti.