Assegni falsi e così è stato arrestato il capo di una banda

Assegni falsi

Numerosi assegni falsi per effettuare degli acquisti. Era una banda che effettuava acquisti, nei negozi di Torino. Si tratta infatti di una vera e propria banda di truffatori che usava questo metodo ai danni dei negozianti malcapitati.

L’operazione

L’operazione è stata condotta dal commissariato di Barriera di Milano di Torino. In questo modo infatti è stato arrestato il capo del gruppo di truffatori: Nicola Flannino. L’uomo inoltre deve scontare 4 anni e 8 mesi di carcere per cumulo di pene.  I suoi complici sono inoltre indagati. I reati contestati, a vario titolo, sono quelli di associazione a delinquere finalizzata alle truffe, alla falsità in atto pubblico e alla ricettazione.

 L’azione

La banda di truffatori  contattava le vittime personalmente o per via telematica. Acquistava  per mezzo di assegni falsi  alimentari,  materiale edile e da costruzione, arredi per la casa e materiale informatico. Inoltre la merce acquistata era  sempre in grande quantità.