Bella Ciao suonata ai funerali del compagno Giuseppe Vendemiati.

Bella Ciao

E’ proprio la canzone simbolo dell’impegno e della militanza della sinistra italiana uno dei brani che sono stati scelti per l’ultimo addio a Giuseppe Vendemiati. Le note di “Bella Ciao” hanno salutato per l’ultima volta il suo feretro prima della partenza verso il tempio crematorio di Mappano. Un omaggio commosso eseguito dalla banda che ha partecipato ai funerali del settimese che si è spento nei giorni scorsi all’età di 87 anni.

Chi era Giuseppe Vendemiati

Giuseppe Vendemiati era uno storico militante del Partito Comunista italiano, attivo in particolare nella sezione di Settimo Torinese, e da sempre vicino al mondo della sinistra cittadina. Il suo contributo è legato soprattutto all’impegno nelle tantissime feste dell’Unità e del 1° Maggio che, fino ad alcuni anni fa, si sono proprio svolte di fronte alla sua abitazione. La stessa che oggi, martedì 20 febbraio, è stata teatro dei funerali civili celebrati nel primo pomeriggio.

Leggi anche:  Ristoratore morto commozione in tutta la città

Il ricordo

“Era una persona preziosa”, hanno ricordato in molti. In tanti si sono stretti, in questi giorni, attorno al dolore della moglie Carlotta Crepaldi, del figlio Valter, della cognata Maria Lina e dei nipoti Massimo, Marco e Claudio. A tenere l’orazione pubblica, durante il rito civile celebrato in via Bergamo, è stato l’ex primo cittadino Aldo Corgiat, storico amico del defunto.