Bocconi avvelenati. I padrone di cani temono per la salute dei propri animali e non solo. Infatti, sono pericolosi per qualsiasi tipo di animale.

Bocconi avvelenati

«C’è qualcuno che sta cercando di uccidere tutti i nostri cani». Parlano così alcuni dei padroni degli amici pelosi che nel pomeriggio di sabato scorso hanno scelto l’area della zona sportiva per portarli a passeggio. Sono tra via Peruzia e via Raffaello e all’interno dell’area cani. Sono lì tranquilli, con i loro cani poco distanti tra loro, sempre molto attenti ma non perché temono che possano far del male a chi sta passando di lì a piedi o agli altri animali. Bensì temono per la loro salute.  «Quello che sta accadendo a Crescentino è veramente assurdo – raccontano – Non è possibile che ci sia qualcuno che odia così tanto i cani ma anche tutti gli altri animali. Da qualche settimana, infatti, quando andiamo a passeggio con i nostri «fido» è capitato di trovare delle strane polpette lì abbandonate. Quando l’abbiamo visto per la prima volta – si tratta di tre persone che molto spesso portano a passeggio il cane insieme – siamo andati avanti senza prendere in considerazione la cosa. Ma poi, a pochi metri da lì, ne abbiamo trovati altri. Eravamo nella zona di via Rabeto, in aperta campagna. Così ci siamo preoccupati e, stando molto attenti, ci siamo allontanati».

Leggi anche:  Rifiuti speciali abbandonati denunciato un uomo LE FOTO

La denuncia

Si tratta di un gruppo di appassionati di cani che amano fare lunghe passeggiate con loro, soprattutto in aperta campagna, lontano dalle auto.
«E’ accaduto che ne abbiamo trovati anche lungo il viale che conduce al cimitero». E’ una situazione molto preoccupante non solo per i cani che, ignari che si tratti di un boccone avvelenato, lo mangiano con gravi conseguenze. Ma anche per i quei bambini che, in un possibile atto di distrazione della mamma o del papà, lo toccano e decidano di metterlo in bocca. Potrebbero esserci gravi conseguenze insomma anche per la salute di un bambino.

Chiediamo controlli

«Quello che chiediamo a questa Amministrazione, sempre molto attenta anche agli animali (sono questi politici che hanno realizzato un’area cani e che vorrebbero realizzarne una seconda) chiediamo un maggior controllo del territorio così da evitare anche questi spiacevoli episodi perché si parla della salute di tutti, non solo degli animali».
Un appello ancorato che sicuramente non passerà inosservato a questa Amministrazione attenta a salvaguardare la salute di tutti.