Bomba carta davanti alla sede Fiom-Cgil.

Bomba carta

E’ esplosa poco dopo la mezzanotte di martedì 2 gennaio una bomba carta davanti alla sede Fiom-Cgil di Torino, in via Sagra di San Michele. Nell’esplosione è rimasta danneggiata anche una vettura parcheggiata, una Mercedes color argento. L’episodio, seppur di diversa matrice, si aggiunge a un elenco di esplosioni avvenute in questi giorni sul territorio torinese, ma le indagini conducono ad altro.

Le indagini

Secondo le prime ricostruzioni, tuttavia, pare che il sindacato non fosse l’obiettivo degli autori del gesto sebbene il sindacato sia considerato un punto sensibile dalla Digos, intervenuta sul posto. Più probabile invece che l’ordigno sia frutto di una ragazzata o un gesto intimidatorio rivolto ai proprietari dell’automobile.

La pista accreditata

Sarebbe proprio quest’ultima l’ipotesi più accreditata. Infatti, le immagini di videosorveglianza della zona mostrano un uomo incappucciato scendere da un’auto e posizionare l’ordigno proprio nel cofano della Mercedes.