Bruciano plastica nel mirino aziende del territorio.

Bruciano plastica

Ci sono anche aziende di Venaria tra le tante controllate dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico. Nei mesi scorsi, infatti, è partita una complessa operazione di monitoraggio e controllo di aziende che si occupano di stoccaggio nel torinese. Undici le realtà finora nel mirino dei militari, dieci quelle non perfettamente in regola.

I controlli

Coinvolti nell’operazione alcune aziende di Nichelino, Collegno, Orbassano e Venaria. I controlli hanno portato al sanzioni per 40.000 euro. Tra le misure non a norma, la presenza di rifiuti superiori rispetto a quanto consentito o impianti antincendio non adeguati. Fattori che, infatti, potrebbero generare roghi.

Le cause

Parrebbe che tra le cause di questo aumento di irregolarità, e quindi di materiale stoccato in attesa dello smaltimento, vi sarebbe la chiusura da parte della Cina di importare materie prime secondarie. Ovvero la plastica che contiene tracce di elementi potenzialmente pericolosi.