Anche il cucciolo di sette mesi stava per essere trascinato dalla corrente, ma i suoi guaiti hanno attirato l’attenzione del proprietario

«Ciao Achille, bello e anche eroe». Si sprecano, sui profili Facebook dei suoi proprietari, Carla (di Castagneto Po) e Andrea (di Chivasso) i giusti complimenti ad Achille, cucciolo di Bull Terrier che nel pomeriggio di domenica 28 maggio ha salvato una bimba che stava per annegare nelle gelide acque del torrente Orco, nei pressi del ponte tra Chivasso e Brandizzo.
Secondo una prima ricostruzione di quanto avvenuto, subito ripresa dai social, Achille si sarebbe accorto per primo della difficoltà in cui stava versando una bambina, che sfuggita al controllo dei genitori aveva raggiunto il centro del torrente, dove la corrente è più forte.
Achille, seguendo il proprio istinto, si è subito lanciato in acqua, ma essendo un cucciolo di pochi mesi non avrebbe mai potuto raggiungere la bimba.
A questo punto, dopo essersi conto di quanto stava accadendo, il proprietario di Achille è corso in aiuto della bambina e del suo cucciolo, portandoli a riva senza alcun incidente.
Da soli non sarebbero mai riusciti a salvarsi, dato che, come detto, la corrente è impossibile da superare per dei… «cuccioli».