Il Bull terrier Sid è ancora ospitato nel canile di Settimo Torinese.

Bull terrier al Canile di Settimo

Sid, il cane finito al centro del dramma di sabato scorso, è ospitato all’interno del canile “Oasi per un amico” di Settimo. Per lui è stato disposto un periodo di isolamento in una gabbia. Così come previsto dalla legge e dai regolamenti dell’Asl. Trascorsi 10 giorni, durante i quali l’animale resta a disposizione dell’autorità giudiziaria, potrà essere restituito ai proprietari.

“Il cane è tranquillo”

Lo conferma Filomena Greco, custode del canile di Settimo. “Il cane sta bene, è un cane equilibrato. Ovviamente è un po’ spaesato perché non capisce come mai si ritrova qui senza il suo padrone”. “Scodinzola, l’unico momento in cui abbaia è se qualche quadrupede si avvicina alla sua gabbia, ma è normale, è un modo di comunicare che hanno loro”.

Nessun segno di aggressività

“Quando lo abbiamo recuperato è stato nella casa del proprietario, alla presenza dei carabinieri e di altri estranei”. E, ancora, “Non ha fatto nulla, non ha abbaiato e non ha ringhiato a nessuno”. Una volta messo il collare il cane è stato trasferito sul furgone che lo ha trasferito a Settimo. “Durante tutto il tragitto non ha mai dato alcun segno di squilibrio”. Conferma Filomena Greco.

Leggi anche:  Caccia Audi grigia emergenza sicurezza

Nessun segno sul suo corpo

“Il cane ha un manto bianco”, spiega Filomena Greco. “Se ci fossero state tracce di sangue sarebbero state evidenti, e invece il suo manto era completamente bianco”. Aveva solo dei graffietti sul muso, riferibili a qualsiasi altra circostanza, vista anche la conformazione del suo muso. “Nessun segno di sangue da riferire”, comunque “ad un episodio grave come quello che è accaduto”