Cavallo torturato denunciato il proprietario dell’animale.

Cavallo torturato

Era stato trovato a bordo strada con gli occhi cavati, i genitali e la coda mutilati e sul corpo altri segni di violenze. Il giovane esemplare di cavallo era stato quindi rinvenuto dagli agenti della Polizia municipale lo scorso 27 febbraio, nei pressi del campo nomadi di strada Aeroporto.

Le indagini

Le indagini per risalire al responsabile di un barbaro gesto erano partite immediatamente. I carabinieri di Leinì, insieme alla polizia municipale di Torino, hanno quindi denunciato Annibale B., 63 anni. L’uomo, un commerciante d’auto di Torino con alcuni precedenti, deve rispondere all’accusa di maltrattamento di animali. Potrebbe essere lui, insieme ad altre persone, il responsabile.

La denuncia

Il cavallo, fin dai primi istanti, era stato riconosciuto come un esemplare cresciuto in allevamento. I militari sono risaliti al 63enne poiché proprietario dell’animale. Stando alle prime ricostruzioni dell’uomo, il cavallo gli era stato rubato ma la tesi non ha convinto gli investigatori.