Dalla Città Metropolitana parere negativo per il progetto di recupero dei rifiuti che doveva sorgere accanto alla discarica

La notizia è arrivata pochi munuti fa.  La conferenza dei servizi che si è conclusa in Città Metropolitana ha espresso parere negativo per il progetto “Wastend”, di recupero dei rifiuti che avrebbe dovuto soegere a fianco della discarica di Chivasso. I “no” sono arrivati anche da Arpa, Politecnico, Smat e Asl To 4. Questo il commento del primo cittadino chivassese Claudio Castello: “È cambiato il vento per cui tutti i soggetti deputati ad esprimersi su Westand hanno usato il pettine da neonato”. Sono di soddisfazione, invece, le parole espresse dal Movimento Cinque Stelle attraverso un comunicato stampa: “Oggi giovedì 12 ottobre giornata storica per la nostra città. in conferenza dei servizi, la Città Metropolitana di Torino ha comunicato a Smc di non poter accogliere il progetto Wastend. La dottoressa Molina, responsabile del procedimento, poteva solo accogliere o non accogliere. Ha scelto di non accoglierle. Le ragioni le troveremo esposte con precisione nel verbale. Le critiche al progetto sono state molte. Questo serva da esempio, quando si affrontano i problemi del territorio per quello che realmente sono si ottiene un solo risultato: unità e compattezza di tutte le forze politiche a difesa della salute di tutti i cittadini. Un grazie va rivolto a tutti quelli che per anni si sono battuti affinché il progetto Wastend non passasse.  La nostra attenzione verso il territorio e l’aria che respiriamo continuerà e ci batteremo sempre per la salute dei cittadini”.