Cibo mal conservato e borse false. Denunciata un’abusiva straniera dalla polizia municipale di Torino durante un controllo del territorio.

Cibo mal conservato

Vendeva in strada cibo mal conservato e borse da donna falsificate. E’ questo l’esito di uno dei controllo promossi ieri, sabato 10 marzo, dagli Agenti della Polizia Municipale Torino.

Il controllo

Gli agenti hanno effettuato un servizio di controllo del territorio mirato al contrasto dell’abusivismo commerciale e, nonostante la giornata piovosa, hanno proceduto, in piazza della Repubblica, ad alcuni sequestri. Hanno trovato, appunto, borse da donna di diversa natura, generi alimentari in stato di conservazione quali pesci essiccati, pomodori e aglio, nonché parrucche, cosmetici e spezie varie.

La fuga

Molti dei venditori abusivi sono riusciti a scappare. Una venditrice di origine nigeriana, invece, è stata accompagnata al Comando per l’identificazione e denunciata in stato di libertà perché poneva in vendita orologi di marca contraffatti, cosmetici e alimenti in cattivo stato di conservazione. Le merci sono state poste sotto sequestro giudiziario e, per connessione di reato, sotto sequestro amministrativo.

Leggi anche:  Cinghiale nella diga Galleani IL SALVATAGGIO

Giubbotti e scarpe false

Sempre in piazza della Repubblica si è proceduto contro ignoti  al sequestro giudiziario di giubbotti e scarpe con marchi contraffatti. L’attività è proseguita e ha toccato piazza Castello, via Garibaldi, via Accademia delle Scienze. Qui si è proceduto ad effettuare il sequestro di un centinaio di ombrelli posti in vendita abusivamente.