Cibo mal conservato. E viene così  denunciato il gestore di una pizzeria al taglio di Torino.

Cibo mal conservato

E’ stato trovato del cibo mal conservato. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi a Torino. Hanno eseguito l’operazione, gli Agenti del Reparto di Polizia Commerciale della Polizia Municipale Torino. Gli agenti hanno infatti denunciato il gestore italiano di un esercizio di vendita di pizza al taglio di largo IV Marzo a Torino.

La merce

In un magazzino è stata notata quindi una cella congelatore contenente alimenti di vario genere. Erano alimenti infatti destinati alla successiva somministrazione. Alcuni erano stati acquistati congelati/surgelati. Atri, circa 20 chilogrammi, portati allo stato di congelamento in un momento successivo. Ma senza però aver fatto uso di abbattitore.

L’analisi dei cartellini

Dall’attenta analisi dei cartellini indicanti gli ingredienti presenti dei tranci di pizza esposti emergeva, inoltre, che alcuni di questi,  non avevano a corredo alcuna indicazione dello stato fisico di origine (congelati/surgelati). Nel pannello in cui veniva indicata “la farcitura” era indicata la dicitura “freschi, gustosi, artigianali e italiani” . Tutto ciò era in contrasto con quanto rinvenuto all’interno della cella congelatore. Il titolare della pizzeria al trancio infine è stato denunciato per la somministrazione di  alimenti in cattivo stato di conservazione, portati arbitrariamente allo stato di congelamento/surgelazione senza l’utilizzo di idonea attrezzatura e perchè sul menù  non veniva indicato il reale stato fisico di conservazione.