Divieto accesso eventi sportivi. Il Questore di Torino Francesco Messina ha emesso 11 provvedimenti dopo i fatti di Piazza Santa Giulia.

Divieto accesso eventi sportivi

Il Questore di Torino Francesco Messina ha emesso 11 provvedimenti di Divieto di accesso alle manifestazioni sportive. Si tratta di un divieto per un periodo, in relazione alla gravità delle condotte ed alla pericolosità sociale rispetto al contesto dell’ordine a la sicurezza pubblica, da quattro a sette anni.

I fatti

E’ stato emesso nei confronti di alcuni appartenenti a due sodalizi rivali di ultras del Torino F.C. che il 14 ottobre scorso in Piazza Santa Giulia si sono resi responsabili di una violentissima rissa. Si trattava dunque di un regolamento di conti riguardante la gestione del tifo organizzato. Alle 0.30 un gruppo di tifosi del Torino del sodalizio ultrà “Banda Bayer”  hanno preso parte ad un violentissimo scontro con altri ultras appartenenti al sodalizio rivale “Ultras Granata”. Durante gli scontri sono stati utilizzati armi, bastoni e cinghie. I due gruppi si lanciavano numerosi corpi contundenti, tra cui sedie e tavolini. Si tratta di oggi dunque prelevati dagli esercizi commerciali della piazza.

Leggi anche:  Rave party ad Orco | Un giovane si è sentito male

I numeri

Dall’inizio del 2018 sono 32 i provvedimenti inibitori dell’accesso alle manifestazioni sportive calcistiche emessi dal Questore di Torino, di cui 15 aggravati dall’obbligo di firma:

  1. n. 23 tifoseria Torino FC;
  2. n. 6 tifoseria Juventus FC;
  3. n. 3 altre tifoserie.