Anziano assididerato, rischia di morire di freddo. E’ accaduto a Caselle Torinese.

Anziano assiderato rischia di morire di freddo

Un anziano assiderato. Quando i vigili del fuoco del distaccamento volontari di Caselle Torinese e i colleghi di Torino  si sono recati in via dei Canaprili, alla periferia di Caselle, nei pressi del “Guercio”, per un “soccorso persona” la scena che si è presentata davanti è stata davvero  drammatica. Infatti Mauro C., 69 anni, era in stato di  semincoscienza con l’abitazione che versava in stato di completo degrado.

Ricoverato in ospedale

Immediati i soccorsi con l’arrivo del 118 e il ricovero del pensionato, che vive da solo dopo il divorzio, presso l’ospedale di Ciriè. La prognosi è riservata. Infatti l’uomo ha rischiato di morire di freddo dopo che da giorni era letteralmente chiuso in casa. Senza dare più notizie. Un Natale passato quindi in completa solitudine e nel degrado assoluto.

Allarme dei vicini

Sono stati proprio i vicini di casa a dare l’allarme. Insospettiti dall’apparente assenza di segnali di vita.  Così ieri sera, martedì 26 dicembre, intorno alle 19, hanno allertato i carabinieri della stazione di Caselle che si sono recati davanti all’abitazione dell’uomo. Hanno suonato al campanello ma  non vi è stata risposta. Quindi sono stati fatti intervenire i vigili del fuoco e  il 118. L’uomo è stato ritrovato a terra, praticamente semiassiderato.