Incidente in moto, morto dopo settimane di agonia Pier Carlo Mocca all’età di 60 anni. Lo scontro, con un ciclista, era accaduto lo scorso 25 marzo a Palazzolo.

Incidente in moto, morto Mocca

Non ce l’ha fatta Pier Carlo Mocca, 60 anni, il motociclista di Lamporo. L’uomo era rimasto coinvolto nell’incidente avvenuto nel pomeriggio di domenica 25 marzo a Palazzolo, lungo la strada per Casale.

L’incidente

In sella alla sua motocicletta, rientrando a casa da un raduno organizzato dal motoclub alessandrino «Smorbi Group», si era scontrato con una bicicletta condotta da un 17enne di Saluggia, pare dopo aver sorpassato un’auto. Quando ha urtato la bici sulla provinciale, è stato sbalzato nella risaia a diversi metri dal manto stradale: subito affidato all’équipe medica del 118, era stato poi trasferito con l’elisoccorso ad Alessandria.

La vittima

Molto conosciuto nell’ambiente dei motociclisti, Pier Carlo Mocca era anche un appassionato dei pedali, tanto da indossare la maglia del «Gruppo Ciclistico Castelrossese – Arredamenti Cazzamani», che nel 2011 lo aveva premiato per il suo impegno sportivo. Nato e cresciuto a Lamporo, prima della pensione lavorava alla Teksid di Crescentino. Grande appassionato di moto, negli anni ha girato in lungo e largo l’Europa, affrontando più volte il viaggio per Capo Nord. Figlio unico, celibe, lascia i genitori Giuseppina e Giovanni, ultranovantenni, sconvolti per la tragedia. Al momento non è stata ancora fissata la data dei funerali: la Procura, infatti, ha disposto l’autopsia.