Metà città ha passato le feste natalizie a letto per l’Influenza

Influenza

Influenza, anche se il «picco»  è previsto per questa settimana, Settimo ha trascorso le recenti festività completamente decimata dall’emergenza . Infatti sono migliaia i settimesi a letto che combattono contro il più tipico dei malanni di stagione e che, per combatterlo  hanno preso d’assalto gli ambulatori dei medici di famiglia cittadini.

Parlano i medici

La situazione settimese è assolutamente in linea con quello che accade a livello regionale. «Il quadro non è dei  migliori – commenta il dottor Antonio Silvestri -.  Infatti le chiamate che riceviamo per le visite domiciliari sono molte, soprattutto per quel che riguarda i pazienti con patologie croniche». Inoltre  con questa influenza c’è una grande quantità di casi di bronchiti e di infezioni dell’apparato respiratorio.  Quindi  gestire tutte queste richieste di visite domiciliari è difficile, per questo è anche necessaria la collaborazione dei pazienti.

 

L’epidemia

L’epidemia di queste settimane è particolarmente aggressiva  soprattutto in questi giorni. Presi d’assalto gli ambulatori soprattutto da persone di una certa età, oltre alle tante visite domiciliari che vengono effettuate. Comunque un picco che sta riguardando tutte le fasce d’età e, in particolare, anche i giovani. E’ pesante, certo, ma ci va pazienza, Inoltre questa epidemia colpisce i bambini e chi non è vaccinato, portando con sé anche alcune complicazioni polmonari importanti.