Malore alla guida, muore edicolante di Settimo Torinese. Questo è quello che è accaduto ieri sera, giovedì 22 febbraio al confine tra Volpiano e Settimo.

Malore alla guida

Si trovava in auto insieme a sua moglie quando, all’improvviso, ha accusato un malore che non gli ha lasciato scampo. Così è morto nella serata di ieri, giovedì 22 febbraio, un settimese nato nel 1956. R. M., classe 1956, era alla guida della sua Opel Agila in via Torino di Volpiano, ai confini con Settimo.

La dinamica

Tutto è avvenuto intorno alle 22 della sera quando l’uomo, di professione edicolante, stava provando l’auto che poco prima aveva riscontrato un guasto tecnico. Improvvisamente si è sentito male e si è accasciato sul volante. Immediata la richiesta d’aiuto da parte della moglie e degli altri automobilisti che si sono fermati per cercare di prestare i primi soccorsi al conducente.

I soccorsi

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del vicino distaccamento volontari di Volpiano, i carabinieri della Tenenza di Settimo e ovviamente i sanitari del 118. Hanno tentato per circa 30 minuti di rianimare l’uomo, ma purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. L’uomo, particolarmente conosciuto a Settimo, gestiva secondo le prime ricostruzioni un’edicola nei pressi del Villaggio Fiat. La salma, dopo i rilievi è stata ricomposta e riconsegnata alla famiglia.