Maltrattava alunni patteggia maestra dell’asilo di Settimo Torinese.

Maltrattava alunni

Ventuno mesi di reclusione, con sospensione condizionale, per l’accusa di maltrattamenti a danno degli alunni. Questa la pena patteggiata per la maestra dell’asilo “Papà Cervi” di Settimo Torinese Liliana Brunelli. La donna è difesa dagli avvocati del foro di Torino Valentina Zancan e Emanuele Ficara ed il pubblico ministero incaricato del caso Chiara Molinari.

L’udienza

Giovedì 15 febbraio, al Tribunale di Ivrea, l’udienza preliminare del procedimento a carico della maestra. Si sono costituite come parti civili dodici persone. Tutti genitori dei piccoli alunni che frequentavano la scuola. Ma c’è anche il Comune di Settimo Torinese. Le parti si sono messe d’accordo, previo risarcimento parziale dei danni ed in seguito ad un buon comportamento processuale, sulla pena che dovrà scontare la Brunelli.

Il secondo procedimento

Il giudice Ombretta Vanini, preso atto della richiesta, ha fatto presente che, per evitare vizi di incompatibilità, potrà pronunciarsi sul patteggiamento soltanto alla fine del procedimento a carico della collega Franca Scorpioni. La seconda maestra, che si dichiara estranea ai fatti, verrà sentita dopo gli altri testimoni al termine dell’istruttoria. Il procedimento a suo carico riprenderà il prossimo 4 ottobre.