Maxi operazione dei Carabinieri a Brandizzo alle prime luci dell’alba. Sono state infatti arrestate quattro persone.

Maxi operazione

Una maxi operazione è stata condotta dai Carabinieri. Fin dalle prime luci dell’alba infatti un elicottero dei carabinieri ha sorvolato sul territorio di Brandizzo. Erano presenti molte pattuglie, sia nel centro, sia nelle zone più periferiche. Ovviamente tutto questo trambusto non è sfuggito ai brandizzesi che sono scesi in strada. In molti infatti, svegliati dall’elicottero o dalle numerose pattuglie presenti in città si sono domandati cosa stesse capitando.

 

L’operazione

I Carabinieri della Compagnia di Novara, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Novara su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di quattro persone. Tra i destinatari della misura cautelare, figurano elementi in collegamento e legami di parentela con soggetti appartenenti alla ‘ndrangheta. Si tratta di Guido Carbone classe 1982, Giuseppe Carbone classe 1989, Francesco Ierardi classe 1988 e Davide Visentin classe 1987. Ierardi ha inoltre tentato di darsi alla fuga nelle vie limitrofe alla sua abitazione. Ma inseguito dai Carabinieri a terra e costantemente monitorato dall’Elicottero AB 412 del 1° Nucleo Elicotteri di Volpiano è stato prontamente bloccato.

Leggi anche:  Ruba ad Auchan denunciato

Gli spari

Era successo a gennaio: contro la casa di un imprenditore erano stati sparati diversi colpi. Da lì infatti sono partite le indagini, che hanno portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di quattro persone. I quattro, tutti italiani, residenti a Brandizzo, sono quindi indagati per i reati di concorso in tentata estorsione aggravata e di concorso in detenzione e porto abusivo di pistola.