È stata aperta un’inchiesta per la bimba morta lo scorso sabato 5 maggio.

Morta bimba

È stata infatti aperta un’inchiesta per la bimba morta lo scorso sabato 5 maggio. La causa del decesso è una emorragia cerebrale, dovuta probabilmente ad una caduta accidentale. L’inchiesta è stata aperta per chiarire eventuali negligenze mediche.

La corsa in ospedale

 Venerdì 4 maggio la bimba era stata portata dai genitori, al pronto soccorso dell’ospedale di Rivoli, in preda a crisi di vomito e inappetenza.

Dimessa per una gastrite

La piccola era stata dimessa dopo essere stata trattata come se il suo malessere fosse “uno dei frequenti episodi di gastrite verosimilmente virale presenti quotidianamente al Dea”. La mamma inoltre aveva riferito ai medici che nelle ore successive alla caduta la bimba era vigile e la caduta non era stata particolarmente violenta.

Il decesso

Le cose però non migliorano e il giorno successivo, sabato 5 maggio, i genitori  riportano la piccola al pronto soccorso. La bambina stava ancora male, continua a vomitare. Erano inoltre apparsi nuovi sintomi come sonnolenza e scarsa reattività. Era comparso un nuovo ematoma alla base del naso, oltre a bradicardia e iporeattività neurologica. Il pediatra dispone subito il trasferimento al regina Margherita ma qui la piccola giunge già in coma e poche ore dopo viene dichiarato lo stato di morte cerebrale.