Morto giovane papà dopo un incidente sul lavoro.

Morto giovane papà

E’ tanto il dolore, da giorni, per la scomparsa di  Rami Nazeraj. Un giovane papà di appena 40 anni rimasto vittima di un tragico incidente sul lavoro avvenuto nella collina torinese. Nonostante i prolungati tentativi di rianimarlo da parte dell’equipe del 118 per lui non c’è stato nulla da fare. Il giovane albanese, titolare dell’impresa «Verde Idea» di strada del Cascinotto, ai confini tra San Mauro e Torino, non ce l’ha fatta.

La tragedia

Rami era impegnato, insieme a suo fratello, nel lavoro di potatura alberi in strada Reaglie 18, in una proprietà privata della collina torinese. Ad un certo punto, per cause ancora da accertare, il mezzo con il cestello meccanico su cui operava, si è ribaltato. Rami, che al momento dei fatti si trovava impegnato sollevato in altezza nella potatura, è rovinato a terra. Era insieme a lui c’era suo fratello Faction, di 32 anni. Lui, per fortuna non ha riportato gravi conseguenze, se l’è cavata con un codice verde.

Una grande disperazione

La disperazione ha travolto tutti in quella strada della riservata collina torinese. Un collega di Rami e Faction si è gettato a terra in preda al dolore, sconvolto per quanto appena accaduto, mentre arrivavano sul posto i soccorritori del 118, dei vigili del fuoco e della Polizia di Stato. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici dello Spresal dell’Asl che dovranno, insieme agli inquirenti, verificare le cause del gravissimo incidente avvenuto giovedì scorso. Rami lascia una moglie e tre bambini piccoli, uno dei quali iscritto alla scuola calcio della Sisport Settimo.

Giorni “neri” per il lavoro

La morte di Rami ha lasciato sconvolto il territorio. Il professionista era particolarmente conosciuto e apprezzato per la sua professionalità. Per il nostro territorio è stata una settimana “nera” dal punto di vista degli incidenti sul lavoro. Dopo la scomparsa del giovane papà di origine albanese, venerdì pomeriggio è stato un residente della collina a perdere la vita sul posto di lavoro. Si tratta di Valerio Rocco, 60 anni, ucciso da una caduta da più di 7 metri d’altezza mentre si trovava in un cantiere di via Rivodora, tra San Mauro Torinese e Castiglione.