Morto in moto a 15 anni mentre rientrava dalla scuola Alberghiera di Asigliano lo scorso 23 agosto. L’appello del papà: “Cerco testimoni”.

Morto in moto a 15 anni

Daniel Lattazio è morto in moto a 15 anni lo scorso 23 agosto mentre rientrava dalla scuola alberghiera di Asigliano. Il giovane era il sella alla sua Aprilia Rs 50 quando ha avuto l’incidente ed è uscito fuori strada. Per lui non c’è stato più nulla da fare. A ritrovarlo era stata la mamma che a casa lo stava attendendo. Insospettita, infatti, dal ritardo e dal fatto che non rispondesse al cellulare era uscita a cercarlo. E così il drammatico ritrovamento del figlio deceduto sull’asfalto.

L’appello del papà

A parlare, a mesi di distanza, è il papà Loris che cerca testimoni. E’ un papà convito che l’incidente di suo figlio sia stato causa da qualche auto o altro mezzo pirata. Che non si è fermato a prestare soccorso a quel giovane morto lì, da solo. Un appello che arriva nonostante le indagini siano concluse.

Leggi anche:  Parcheggio piazza San Carlo tornerà agibile

La speranza

La speranza di questa famiglia distrutta è che qualcuno abbia potuto vedere anche solo un minimo particolare. Ma questo potrebbe essere sufficiente per riaprire il caso e trovare la verità. La famiglia chiede solo giustizia perché di fronte a questa tragedia non può darsi pace. Intanto, ogni giorno, sul profilo Facebook del papà tante le frasi che ricordano il giovane chef morto troppo presto.