Insulti su una vecchia bandiera del Popolo della Libertà che è stata affissa sul portone della scuola De Amicis di Venaria Reale.

Insulti su una vecchia bandiera

“Sta prendendo dunque delle pieghe bruttissime la campagna elettorale. Prima la violenza e ora questo sfregio”. E’ deluso dall’andamento che sta prendendo il rush finale della campagna elettorale il coordinatore cittadino di Forza Italia Rosario Galifi. E’ lui che commenta l’ignobile gesto commesso da ignoti che hanno affisso sul portone della scuola De Amicis una vecchia bandiera del Popolo delle Libertà imbrattata.

Il caso

Dunque con un pennarello rosso sono stati scritti insulti sulla bandiera di questo partito. “Un ammissione di debolezza – commenta la capolista alla provincia di Torino al collegio camerale Claudia Porchietto – Venaria ha bisogno di altre cose, non polemizzo su questi gesti idioti che sinceramente mi fanno pena- sottolinea la Porchietto- sono persone che non hanno argomentazioni e non sanno controbattere, mi mettono tristezza. Se l’Italia continua a perdere tempo con gente che è solo capace a denigrare non uscirà mai dal tunnel in cui è. Noi guardiamo oltre per migliorare il Paese”.