Sgombero palazzine Moi tre arresti.

Sgombero palazzine Moi

Nella mattinata di oggi, martedì 27 febbraio, sono state arrestate tre persone durante le operazioni di sgombero delle palazzine dell’ex Moi. Il personale della Digos della Questura di Torino, infatti,
nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla locale Autorità Giudiziaria, ha eseguito tre misure cautelari in carcere nei confronti di un 31enne, un ragazzo di 25 anni e un uomo di 38. Tutti e tre sono stranieri e soggiornano sul territorio nazionale regolarmente.

Le accuse

I tre sono accusati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale. Infatti hanno impedito, con l’uso della violenza e le minacce, la prosecuzione dell’attività del gruppo di lavoro incaricato dell’esecuzione del progetto di ricollocamento graduale degli stranieri occupanti le quattro palazzine dell’Ex complesso Moi.

Il progetto di ricollocamento

L’attività è cominciato nelle giornate del 21 e 22 novembre 2017. In quell’occasione si era riusciti a sgomberare gli scantinati e i garage dei quattro immobili. Fondamentale, in quell’occasione, una lunga e delicata attività di mediazione condotta anche dalla Polizia di Stato. Tuttavia si erano poi verificate delle manifestazioni di protesta.