Due di loro sono tutt’ora ricercati

Sono quattro ragazzi torinesi i responsabili dei raid durante i quali sono stati “sparati” lunghi aghi di circa 10 centrimetri contro alcuni passanti. Sono stati individuati dopo serrate indagini della Polizia di Stato di Torino e sono stati denunciati a piede libero, sono tutti quanti maggiorenni: due sono stati rintracciati, altri due risulterebbero al momento ancora ricercati. Secondo le prime ricostruzioni i quattro avrebbero trovato “sfogo” alla propria noia con questo gioco pericoloso che, la sera del 25 settembre scorso, ha coinvolto e ferito cinque persone. Le indagini della Squadra Mobile di Torino continuano per ricostruire nel dettaglio i fatti, avvenuti tra piazza Rivoli e corso Lecce, e che hanno preoccupato i residenti del quartiere scelto come “bersaglio”.