Truffatori, cinque scenette per informare la popolazione, soprattutto gli anziani, delle tecniche che questi usano per rubargli tutto ciò che hanno.

Truffatori

Aumentano sempre di più le truffe e in special modo quelle ai danni degli anziani soli. Le vittime del raggiro, non sempre denunciano alle autorità il danno subito, forse per vergogna o forse per paura di esporsi, atteggiamenti sbagliati che non aiutano alle indagini.

Uno spettacolo speciale

Ed è proprio per questo che si moltiplicano gli appelli rivolti ai familiari delle persone avanti con l’età. Oltre ai dibattiti, a Venaria si è aggiunto uno spettacolo teatrale. Portato in scena presso la sala espositiva comunale in via Andrea Mensa, dalla compagnia Alta Tensione dal titolo «Anziani sí, ma svegli». Attraverso le scene dello spettacolo gli attori hanno messo in luce le dinamiche delle truffe.

Dibattito informativo

Al dibattito hanno preso parte l’assessore alle Politiche Sociali, Claudia Nozzetti, il comandante della Polizia locale, Luca Vivalda, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Venaria Reale, Giacomo Moschella e quello della Stazione, il maresciallo Giulio Casula, il sovrintendente capo della Polizia di Stato, Vincenzo Tancredi della Questura di Torino, il segretario generale della Uil pensionati di Torino, Lorenzino Cestari e il presidente dell’ Ada di Torino, Antonio Gaetani.