Granite mon amour. L’estate imperversa, il caldo è davvero insopportabile e a risentirne di più, oltre all’umore, è senz’altro l’organismo che ha bisogno di essere carico di energia per “sopravvivere” alle temperature elevate e all’altissima percentuale di umidità. Acqua, innanzitutto, che una ha funzione regolatrice, vi si svolgono tutte le reazioni chimiche indispensabili alla vita. La metà di quella necessaria è già presente negli alimenti, il resta la beviamo pura. Almeno un litro e mezzo al giorno. E poi ancora i carboidrati che rappresentano la forma di energia “pronta” meglio utilizzabile dall’organismo. Sono a loro volta suddivisi in zuccheri semplici (contenuti in zucchero, miele, latte, frutta e verdura) e in amidi complessi, cioè a lento assorbimento e in grado di assicurare un apporto di energia costante e senza “picchi”.

Fresca e gustosa

Le vitamine e sali minerali che hanno una funzione bio-regolatrice, intervengono cioè in molti processi biologici e sono pertanto indispensabili per la vita. Anch’essi sono presenti un po’ ovunque, a seconda dei tipo, ma ne sono ricchi soprattutto frutta e verdura. Per assumere in modo piacevole questi elementi indispensabili, soprattutto in estate, le possibilità sono molteplici a cominciare da un fresca e gustosa granita.

Ecco come fare

Per prepararne una all’arancia, ad esempio, è necessario versare l’acqua in un pentolino, farla bollire e aggiungere lo zucchero. Spremete le arance, circa 500 ml, e unite il succo allo sciroppo ormai freddo; mescolate il tutto e mettete in in freezer in un contenitore coperto. Ogni mezz’ora e per almeno tre volte rimescolate il composto; al termine la vostra granita sarà pronta. Gli amanti del latte, invece, posso optare per un frappè. Con aggiunta di frutta a piacere da mescolare in un frullatore con lo yogurt, il ghiaccio e lo zucchero fino a ottenere un composto morbido e cremoso da gustare subito. Per gli intolleranti al latte vaccino una valida alternativa è rappresentata dallo yogurt senza lattosio, oppure di capra o di soia.

Leggi anche:  Abbinamento cibo vino, quali regole rispettare?

Non solo granite

Infine, un ottimo connubio tra frutta e verdura è rappresentato dalle centrifughe. Qualche esempio? Mela, uva, melagrano e basilico, oppure fragola, mela, pesca e menta e, per gli intenditori melone, cetriolo, ginger e kiwi. Qualunque sia la vostra scelta, assicuratevi che ogni preparazione sia fatta con ingredienti freschi e di prima scelta. Un assaggio è consigliabile presso «Coffee Fruit», il marchio in frachising che aprirà a breve a Novara.